L’Associazione nazionale presidi e la Senatrice Granato

GILDA ¬ Comunicato stampa “Siamo esterrefatti del linguaggio offensivo usato da un’organizzazione rappresentativa dei dirigenti scolastici nei confronti dell’onorevole Granato. Alla senatrice va tutta la nostra solidarietà”. 
ANPcomunicato 
L’Associazione nazionale presidi e la Senatrice Granato
In questi giorni si sta sviluppando, nel mondo della Scuola, una polemica molto dura tra il sindacato dei Dirigenti scolastici (ANP) e la Senatrice del M5S Granato, “rea” di aver presentato un Disegno di Legge che propone l’istituzione di una “Commissione di Garanzia” presso gli USR, cui i lavoratori della Scuola possano ricorrere – prima e senza andare in Tribunale – contro decisioni dei Dirigenti considerate ingiuste o illegittime, soprattutto per questioni attinenti alle sanzioni disciplinari.
Continue reading

Esami di Stato – prove scritte

È stata pubblicata, sul sito del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca, la circolare con le indicazioni per la pubblicazione di esempi della prima e della seconda prova dell´Esame finale del II ciclo di istruzione che potranno essere utilizzati dalle scuole per simulare gli scritti di giugno. Viste le novità che quest´anno caratterizzeranno l´Esame, con l´entrata in vigore del decreto legislativo 62 del 2017, il Ministro Marco Bussetti ha infatti voluto predisporre specifiche misure di accompagnamento per le scuole, i docenti, gli studenti.
Continue reading

Bussetti nella bufera: con gli stereotipi e i pregiudizi non si va da nessuna parte!

scuolarotta
Siamo dell’idea che un Ministro dell’Istruzione, prima di ogni altra cosa, dovrebbe assumere le responsabilità connesse al proprio ruolo, avere una alta IDEA di Scuola, rivendicare risorse per Scuole e Università sicure e per una reale valorizzazione del personale, intervenire a sanare diseguaglianze, riconoscere situazioni di particolare gravità o disagio; che ce ne facciamo di un Ministro che,  dimenticando di essere il garante della Scuola come Istituzione della Repubblica, si lascia andare a commenti superficiali e volgari?