Stabilità e qualità per la professione docente

Un intervento strutturale sulla formazione in ingresso e sulle abilitazioni, basato su meccanismi automatici, caratterizzato da un percorso certo, lineare e fisso nel tempo, in grado di ricondurre il precariato a percentuali fisiologiche, e che salvaguardi la qualità dell’insegnamento e sia conforme alle norme europee sui contratti a tempo determinato. È questo l’obiettivo che si pone la proposta della FGU-Gilda degli Insegnanti per un nuovo sistema di reclutamento, presentata da Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della FGU-Gilda degli Insegnanti, e Antonio Antonazzo, responsabile del Dipartimento Precari della Gilda degli Insegnanti, nel corso della videoconferenza stampa “Stabilità e qualità per la professione docente”.
Sul canale YouTube della Federazione Gilda-Unams è disponibile la registrazione della videoconferenza.

 

 

VIDEO-CONFERENZA STAMPA: Stabilità e Qualità della Professione Docente

VIDEO-CONFERENZA STAMPA: Stabilità e Qualità della Professione Docente
Viene presentata oggi, in forma ufficiale, la Proposta della Gilda degli Insegnanti per la risoluzione del precariato scolastico e l’introduzione di un sistema di Reclutamento stabile e certo, per l’accesso alla professione Docente.
Ore 10.45 di venerdì 26 febbraio
 https://youtu.be/ryBAunqGdTA

Concorso straordinario, indicazioni del Ministero sui tamponi

Dopo la nostra richiesta di chiarimenti, da viale Trastevere arriva finalmente la nota informativa
Ieri il Ministero dell’Istruzione ha inviato agli Uffici Scolastici Regionali alcune disposizioni precauzionali a cui oggi si è aggiunto il verbale del CTS in merito al protocollo da adottare.
Nel suo parere, il CTS evidenzia l’esigenza di evitare spostamenti verso le Regioni eventualmente classificate a livello di rischio alto e suggerisce, in tal caso, di procedere alla ridefinizione del calendario delle prove.

Continua a leggere

Organico Covid: errori nei calcoli, stipendi supplenti in ritardo

venerdì 13 novembre 2020
I fatti stanno dimostrando che, anche sul pagamento delle supplenze Covid, purtroppo i nostri segnali di allarme erano fondati. Dalla verifica effettuata dopo l’emanazione del decreto firmato dai ministri Azzolina e Gualtieri per lo stanziamento delle risorse con cui retribuire gli incarichi relativi all’organico Covid, emerge che è stato sottostimato il costo degli stipendi sia degli insegnanti, sia del personale non-docente
Continua a leggere

Concorso straordinario – Gilda: prove suppletive sono un diritto

“Da oggi le prove del concorso straordinario, che il ministero dell’Istruzione ha strenuamente voluto iniziassero il 22 ottobre scorso nonostante l’impennata della curva epidemiologica, sono sospese a data da destinarsi. Anziché incaponirsi al di là di ogni buon senso, sarebbe stato opportuno rinviare le prove concorsuali, così da evitare disparità di trattamento tra chi, pur se tra mille ragionevoli preoccupazioni dovute alla situazione sanitaria e alle trasferte di chilometri e chilometri, ha potuto partecipare e chi, invece, ha dovuto rinunciare perché in quarantena. Quando le prove concorsuali riprenderanno, dunque, il ministero dovrà predisporre una sezione suppletiva per tutti i candidati che non hanno potuto partecipare e che ne hanno pienamente diritto”.
Continua a leggere

IMMISSIONI IN RUOLO da G.M. e G.A.E. – SCELTA DELLE SEDI

PUBBLICHIAMO GLI ELENCHI DEI DOCENTI INDIVIDUATI PER IMMISSIONE E  L’AVVISO DI U.S.R. VENETO
Individuazioni Provinciali GM a.s. 2020-2021
Individuazioni Provinciali GAE a.s. 2020-2021

Si comunica che la  prima fase di  assegnazione della provincia  nei confronti dei docenti che hanno partecipato alla procedura informatizzata per le nomine in ruolo si  è conclusa in data 19 agosto 2020.
Il prospetto riepilogativo degli esiti della prima fase sarà inviato non appena disponibile.
Le funzioni relative alla seconda fase,  secondo le indicazioni del Ministero,  sono disponibili  agli Uffici a decorrere dalla data odierna.
Si dà  quindi comunicazione dell’avvio della seconda fase relativa alla scelta della sede da parte dei docenti  che  sono stati individuati quali destinatari di immissione in ruolo .
Le funzioni per i candidati saranno disponibili dal 20 agosto al 22 agosto.
Si ricorda che, come di consueto, l’assegnazione della sede interesserà prima gli aspiranti dei concorsi indetti su base regionale  e successivamente gli aspiranti inclusi nelle Graduatorie ad Esaurimento.

Continua a leggere