Decreto Sostegni in G.U. – misure per il settore istruzione

Assenze giustificate e nessuna decurtazione dello stipendio per docenti e personale Ata che si sottopongono alla vaccinazione. Alle scuole assegnati 300 milioni di euro per gestire l’emergenza Covid-19
Realia-farmacia ¬ DL Sostegno
Assenze giustificate e nessuna decurtazione del trattamento economico, sia fondamentale sia accessorio, per docenti e personale Ata per il giorno in cui si sottopongono alla vaccinazione anti-Covid. A stabilirlo è l’articolo 31 del Dl Sostegni, approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in Gazzetta Ufficiale, dedicato al settore istruzione.

Le misure riferite alla scuola prevedono un incremento di 150 milioni del fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche per il 2021. Le risorse stanziate serviranno alle scuole per acquistare:
Continua a leggere

Assenza per postumi vaccinazione e proroga al 30 giugno delle norme per i lavoratori fragili (da infodocenti.it)

Sul sito della Funzione Pubblica è apparsa una precisazione in merito alla trattenuta sul pagamento accessorio (Retribuzione Professionale Docenti) a causa delle assenze dovute ai postumi per la vaccinazione anticovid, meglio nota come trattenuta Brunetta. La nota sostiene che “non avviene una trattenuta sullo stipendio, bensì sul salario accessorio.” Tale norma dichiarata legittima dalla Corte Costituzionale con sentenza 120/2012 per gli insegnanti si aggira tra €5.47€ e € 8.,58 lorde. 
Continua a leggere

Istanze On-Line: nuovo accesso con SPID (da infodocenti.it)

Istanze OnLine, con che credenziali si accede al sistema?

Istanze OnLine, guida al primo accesso con lo SPID
Guida al primo acceso su Istanze OnLine con lo Spid 

Facciamo un po’ di chiarezza sulle modalità di accesso a Istanze OnLine. Una confusione sul tema che è stata generata in parte da un avviso del Ministero dell’Istruzione scritto in modo francamente imbarazzante.
Avviso Ministero Istruzione: “In considerazione degli obblighi introdotti per le Pubbliche Amministrazioni con il Decreto Legge Semplificazione (D.L. 76/2020) convertito in legge il 11/09/2020 (120/2020), a partire dal 28 febbraio 2021 l’accesso ai servizi del Ministero dell’Istruzione può essere fatto esclusivamente con credenziali digitali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Continua a leggere

Campagna vaccinale ULSS 6: riaperte le prenotazioni

Come da AVVISO dell’UST Padova qui sotto:
12 Marzo 2021
Si rende noto che l’Ulss 6 Euganea ha informato che a partire dalle ore 11:00 di oggi  12/03/2021 sarà reso accessibile sul sito istituzionale dell’Azienda ULSS il link al nuovo portale per le prenotazione dei vaccini per il personale scolastico.
E’ STATA RIAPERTA LA FUNZIONE/PRENOTAZIONI, PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA SEPPURE PARE IN LUOGHI E GIORNATE PIUTTOSTO LIMITATE

 

Patrizio Bianchi – nuovo Ministro dell’Istruzione

bianchiUn professore-assessore, un tecnico prestato alla politica, area prodiana. Patrizio Bianchi, 68 anni, ferrarese, ha un curriculum accademico di respiro europeo e internazionale: la formazione a Scienze politiche dell’Alma Mater con Romano Prodi, di cui è amico di vecchia data, e Alberto Quadrio Curzio; gli studi successivi alla London School of Economics fino alla cattedra universitaria in Economia e Politica industriale e alla guida dell’Università di Ferrara, rettore dal 2004 al 2010. È titolare nel suo Ateneo della Cattedra Unesco “Educazione, crescita ed eguaglianza”, è autore di 40 libri, 250 pubblicazioni, è stato responsabile del laboratorio di Politica industriale di Nomisma e chiamato nel 1999 a guidare Sviluppo Italia.
Continua a leggere

Pubblicato in News

Covid-19, Gilda chiede dati dei contagi su tutta la popolazione scolastica

Inviata una richiesta formale ai ministeri dell’Istruzione e della Salute

Covid-19, Gilda chiede dati dei contagi su tutta la popolazione scolasticavenerdì 8 gennaio 2021
La Gilda degli Insegnanti chiede di fare piena luce sui dati dei contagi da Covid-19 riguardanti la scuola e invia una richiesta formale ai ministeri dell’Istruzione e della Salute. Obiettivo del sindacato, dall’inizio della pandemia in prima linea per ottenere i numeri sull’andamento epidemiologico in ambito scolastico, è avere la panoramica completa, e dunque riferita non soltanto agli studenti, come fornita dall’Istituto Superiore di Sanità in un suo recente rapporto, bensì all’intera popolazione scolastica che comprende, dunque, anche i docenti e tutto il personale tecnico amministrativo. “Per assumere decisioni non ideologiche ma ponderate, – afferma il coordinatore nazionale Rino Di Meglio – bisogna avere il supporto di dati frutto di tracciamenti e monitoraggi. Attendiamo fiduciosi una risposta da parte dei ministeri competenti”.

Ricciardi: “No alla riapertura delle scuole” (infodocenti.it)

A che punto è la ricerca sul vaccino contro il nuovo Coronavirus? |  Auxologico Secondo il dott. Ricciardi per sconfiggere la pandemia si deve far affidamento sulla vaccinazione capillare della popolazione, ma in merito alla riapertura delle scuole si è mostrato pessimista. Il consigliere del ministro Speranza ritiene che la curva dei contagi non si è abbassata di quanto si sperava e che le misure restrittive devono restare per tutto il 2021. In questo scenario le scuole non vanno riaperte. “Riportando i ragazzi in classe il rischio è di richiudere dopo poche settimane” è l’opinione del professor Ricciardi. Si conferma quindi la posizione rigorista del più fidato consigliere del ministro della Salute.

Pubblicato in News

Legge di Bilancio: i principali provvedimenti per la scuola (infodocenti.it)

Giulio Ferrari, 31 dicembre
La legge di bilancio di circa 40 miliardi, approvata ieri al senato ha stanziato per l’istruzione 3,7 miliardi. Per i sindacati si tratta di una cifra irrisoria. Briciole e non c’è nulla per il rinnovo del contratto. Per Lena Gissi, segretaria della CISL SCUOLA. Sulla stessa linea il coordinatore della GILDA Rino Di Meglio: “Praticamente una mancia. L’unico investimento importante, ma non sufficiente, è sull’edilizia. Ma sono sempre quelle risorse che girano dallo scorso anno. Se non investe sulla scuola ora, mentre stiamo facendo un deficit spaventoso, allora non si investirà mai”. Anche la FLC CGIL è critica e sottolinea le mancate risorse per il rinnovo del contratto.

Continua a leggere