OOSS ad Azzolina: NO AL GIOCO DELLE TRE CARTE!

No al gioco delle tre carte su taglio del cuneo fiscale e aumenti contrattuali (dal Comunicato Stampa)
          …La scuola, dopo il piano che accompagnò alla fine degli anni novanta il varo dell´autonomia scolastica, ha dovuto registrare soprattutto tagli, pseudo riforme, blocchi dei Ccnl, aumento delle pastoie burocratiche. Basti ricordare che in quegli anni i finanziamenti per i piani dell´offerta formativa erano di circa 196 milioni di euro mentre oggi si sono ridotti a 30 milioniL´attuale Presidente del Consiglio il 24 aprile 2019 in un testo con noi sottoscritto si è impegnato a stanziare risorse per avvicinare gli stipendi del personale scolastico a quella della media europea.
E cultura di Governo vuole che chi assume l´incarico di Ministro dell´Istruzione si senta investito della responsabilità di onorare quegli impegni istituzionali che appartengono alla precedente e all´attuale maggioranza e al medesimo Presidente del Consiglio…
¬ Comunicato stampa unitario

Tfa sostegno – al via il V ciclo 2020

 Tfa sostegno – al via il V ciclo 2020
Il Miur ha emanato il decreto n. 95/2020 che autorizza l´avvio del quinto ciclo dei percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità.
I posti sono 19585 divisi tra scuola dell´infanzia, primaria e secondaria di I e II grado. Tali posti sono assegnati agli atenei secondo la tabella contenuta nel citato decreto 95.

 

 

Il 6 marzo scuola in sciopero

Il 6 marzo Scuola in sciopero, per i Precari e per il RISPETTO delle intese pregresse
sciopero-11-9-e1493727681258“La decisione di anticipare la data della mobilitazione, inizialmente prevista per il 17 marzo, – spiega Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Federazione Gilda-Unams – è dettata dall´urgenza e dalla gravità della posta in ballo e dalla totale chiusura dimostrata dalla ministra Azzolina che, invece di ricucire il dialogo con le organizzazioni sindacali che rappresentano la grande maggioranza dei lavoratori della scuola, preme sull´acceleratore per affrettare la pubblicazione dei bandi di concorso attualmente all´esame del CSPI”.

Formazione in Contratto: il lavoro gratuito non esiste!

Formazione obbligatoria, Gilda: il lavoro gratuito non esiste

Il commento di Rino Di Meglio sull´atto di indirizzo politico-istituzionale della ministra Azzolina

Formazione obbligatoria, Gilda: il lavoro gratuito non esistevenerdì 14 febbraio 2020
“In nessun ordinamento giuridico è previsto che i lavoratori prestino servizio a titolo gratuito: il lavoro va retribuito sempre e in misura proporzionale all’impegno, sia chiaro alla ministra Azzolina quando scrive nell’atto di indirizzo politico-istituzionale che il prossimo contratto nazionale dovrà definire il monte ore annuale obbligatorio per la formazione”. A dichiararlo è Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti.
Continue reading

Un DS NON può sospendere i Docenti!

sentenze Sanzioni disciplinari: dopo le sentenze di Cassazione la Circolare USR Toscana sia apripista
La Corte Suprema ha stabilito che le sospensioni competono agli Usr e non alla dirigenza scolastica

“La circolare diramata dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale della Toscana in materia di sanzioni disciplinari faccia da apripista per tutte le altre amministrazioni periferiche”. Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, commenta il provvedimento con cui il numero uno dell’Usr toscano, in seguito a due ordinanze emesse dalla Corte di Cassazione (n. 28111/2019 del 31 ottobre 2019 e n. 30226/2019 del 20 novembre 2019), ammonisce i dirigenti scolastici dal sospendere i docenti dal servizio sottolineando che, come stabilito dalla Corte Suprema, la competenza di questo tipo di sanzione disciplinare spetta agli uffici preposti di ciascun ambito territoriale e non alla dirigenza scolastica.

Continue reading

Risposte a Costanzo

Come forse saprete, il 29 gennaio durante una trasmissione radiofonica su Isoradio, Maurizio Costanzo si è lasciato andare a commenti offensivi e sessisti sulle Maestre, con termini e paragoni che non possono non offendere tutta la categoria Docente. Le gravissime affermazioni meriterebbero anche una risposta “politica” dal Ministro competente.
Pubblichiamo la Lettera del Coordinatore nazionale GILDA, e la lettera aperta del Dott. Lodolo D’Oria (maggior esperto italiano di stress lavoro/correlato tra i Docenti).
Lettera a Costanzo – GILDA
- Lettera aperta al dr. Maurizio Costanzo da Dott. Lodolo D’Oria
al Conduttore della trasmissione “Strada Facendo” su Isoradio con Carlotta Quadri
E p.c.

Ministero Pubblica Istruzione Sindacati Scuola Associazioni di categoria Gruppi Parlamentari, Testate TV, Radio, Agenzie Ordine Giornalisti, FNSI
Oggetto: Esternazioni e volgarità nella trasmissione “Strada facendo” del 29.01.20 Isoradio
Egregio dottor Costanzo,
sono un medico che si occupa da 30 anni delle malattie professionali degli insegnanti, nonché della loro usura psicofisica per un lavoro socialmente non riconosciuto e sottopagato (siamo ultimi nella UE). Dal 2014 mi interesso anche dei “Presunti Maltrattamenti a scuola” (PMS) degli alunni per capire se questo fenomeno è dovuto alle riforme previdenziali che costringono esauste maestre-nonne a restare in classe o ad altre questioni come un’indole perversa. Proprio il 28 gennaio u.s. ho presentato i risultati dell’indagine 2014-2016 che sono sorprendenti e sintetizzo.

Continue reading

Concorsi: MIUR sordo e cieco….

Le risposte del MIUR
Concorsi: MIUR sordo e cieco….
Sulla questione dei Concorsi, e della NECESSITA’, per l’Amministrazione Scolastica, prima ancora che per i Docenti che LEGITTIMAMENTE chiedono una stabilizzazione, si è creata una situazione paradossale; dopo i già moltissimi “stop ang go” dell’ultimo anno, con un Decreto finalmente diventato Legge, il MIUR rifugge al confronto, presentando delle bozze dei Bandi che sembrano fatte apposta per :
- ESCLUDERE una parte consistente dei Docenti dalla procedura riservata;
- SVALORIZZARE il SERVIZIO che i Docenti hanno prestato negli ultimi anni;
- NON RIUSCIRE ad attivare la procedura in tempi ragionevoli;
- ALIMENTARE UNA NUOVA STAGIONE DI RICORSI (sembrerebbe quasi un regalo a quei “nuovi” sindacati che hanno fatto del ricorsificio perenne la propria ragion d’essere!!??)
Di tutto c’era bisogno, tranne che di questa rigidità che non potrà non avere conseguenze. I nostri studi legali sono al lavoro, anche se rimane la speranza – fino alla effettiva pubblicazione – che nella stesura definitiva ci siano dei miglioramenti.

Esami di Stato: audizione in Parlamento – GILDA

Esame maturità, F. Gilda-Unams: servono regole certe e durature
¬ Memoria audizione GILDA al Senato
“Obiettivo dell’esame di Maturità è, e deve continuare a essere, certificare a livello nazionale quelle conoscenze, abilità e competenze richieste per il conseguimento del titolo riconosciuto dallo Stato. Valorizzare le ‘competenze’ a progressivo scapito del ‘sapere’ rischia di svuotare di senso l’Esame di Stato a tal punto da indurre alla sua abolizione, un provvedimento che segnerebbe la sconfitta della Scuola della Repubblica e la vittoria della scuola di mercato. Chiediamo alle forze politiche e al Governo di garantire una normativa di lungo periodo per il funzionamento e le procedure relative all’Esame di Stato. Non si possono cambiare regole e modalità di svolgimento dell’Esame ad ogni cambio di Governo”.

Continue reading